Come acqua di temporale i passi sulla strada bianca. 

Le pareti si stringono ad ascoltare i pensieri. Petulanti raccolgono i segreti dei passanti e li raccontano alla notte.

Come una volpe rannicchiata sulle foglie arancioni di un tiepido autunno, la mia coscienza dorme serena.

Vado lontano. Senza biglietto viaggio clandestina sulla forza eterea delle mie gambe.

Arriverò che il sole sarà già alto in cielo.

Annunci