Il corpo e l’acqua.
Il sole alto in cielo.
I giorni di canicola. Dio del caldo, che infiammi la strada su cui umani passi prendono forma.
Stella luminosa dei giorni del sole. Estate bollente che si posa sulla mia pelle nivea scottando porzioni di sogni nascosti.
Un costume steso tra le ore in cui tramonta il sole e quello in cui torna a sorgere.
Un dondolo tra due pini.
Pensiero di freschezza tra le dita e il resto del corpo.
Leggerezza di un pareo sui fianchi.
Una preghiera silenziosa a Sirio. Parole che scivolano via tra terra e mare.
Luglio e agosto come una vela a colorare di nuova speranza roventi paesaggi.

Annunci