Tag

Niente di banale, quasi imbarazzante: voglio scrivere di un profumo, ma chiamarlo così mi pare riduttivo.

Un colpo di fulmine, un colpo al cuore, un innamoramento. Sto parlando di una fragranza di Miller et Bertaux (profumi di nicchia, meravigliosi!):  study #17. L’ho annusato in un negozio molto carino della mia città, gestito da una persona eccezionale, mentre cercavo altro… ed è venuto a casa con me!

E’ il profumo della discrezione, così viene descritto. E’ una fragranza “verde”, ma molto originale.

La piramide olfattiva è composta da:

  • Dragoncello, menta, viola, geranio.
  • Succo di calamansi (un agrume delle Filippine) e cedro
  • Rabarbaro e ribes
  • Legni muschio e lichene

Vi ho elencato gli elementi che compongono questa fragranza per rendere l’idea di cosa sia questo profumo, ma questo è solo un elenco riduttivo, quello che si crea  sulla mia pelle è un’alchimia magnetica che strega i miei sensi e quelli di chi mi circonda

Lo trovo un profumo adatto all’autunno. Alle giornate che si “scoloriscono” e cedono il passo all’inverno. Alla quiete dei pomeriggi più freschi, dell’aria un attimo prima che piova.

Io lo amo e non posso fare altro che consigliarvi di annusarlo, sono sicura che vi sedurrà!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci