Della rosa la parte fumosa è quella che mi rimane sulla pelle.

Apro la finestra con coraggio. Senti?!?

Fa freddo.

Tolgo i tacchi. Li rimetto. Cammino sul pavimento in legno. Mi piace il rumore, l’eco delle mie più piccole intenzioni.

Sono sciocca… piango!

Erano le oche di quel giardino, tanto tempo fa, che ci facevano ridere.

Sono sciocca e garrula. Una donna oca.

Oggi mi permetto anche questo.

Ehi tu!

Togliti quella vestaglia e vieni via con me!

Annunci