Piano.

Questo silenzio. Mentre tutti dormono.

Dei passi per casa. L’odore del mattino.

Indugio a prepararmi un caffè, non voglio che il mattino mi sorprenda troppo presto.

Torno di là.

Ti sbircio dalla porta socchiusa.

Dormi a pancia in giù.

Una mano sotto il cuscino. L’altra stesa verso la mia parte del letto.

Let’s not rush…

Questa bellezza, mi commuove.