Da qualche parte, interno notte.

“Ci cacciano viaaaa!”

“What did u say?”

”stop singing!”

”nouu…”

”just stop, please!”

Ti alzi in piedi sul letto. Un asciugamano sulla testa.

”When the night has come

And land is dark

and the moon is the  only light we’ll see

No I won’t be afraid…”

Mi alzo di fronte a te.

”Shhh! Are u crazy?!?”

Ti metto una  mano sulla bocca.

Tu continui…

”no, I won’t to be afraid…”

La voce distorta dalla mia mano.

”just stop, please!”

Mi togli la mano.

Rotoliamo giù dal letto.

Do una craniata pazzesca.

”ahiii!”

Scoppiamo a ridere come due scemi.

”che ti ridi, mi sta venendo un ficozzo!”

”Tu, bella foocozzo!”

”La signora Focozzo?!?”

”Tu?”

”Eh, come no!”

Mi baci ancora e ancora.

Per terra, ridiamo.

Il sonno ci coglierà così.

”Buonanotte, amore!”