Oggi fuori c’è il sole e febbraio sta iniziando a far sentire il profumo di primavera nell’aria. Mi piacciono queste giornate in cui l’inverno inizia ad abbracciare il calore di un sole meno timido.

Visto che sono in un mood primaverile, vi voglio raccontare di un profumo che, per me, rappresenta bene questo periodo di transizione: Sublime Balkiss di Different Company. Non è il primo profumo di questa maison di cui vi scrivo, ma le loro creazioni difficilmente mi lasciano indifferente.

Appena spruzzato, il bergamotto arriva al naso con la sua freschezza agrumata, ma subito dopo le foglie di violetta si fanno strada un po’ prepotenti. Al mio naso questa combinazione, per i primi dieci minuti, ricorda moltissimo l’odore delle bacche di ginepro.

Subito dopo, sulla mia pelle, la fragranza si assesta su note fiorite, il mughetto, la rosa ed il lillà, danno un piacevole effetto “saponoso”. Il classico sentore di “pulito” e freschezza che ben si accorda al principio della primavera. Le note di ribes nero su di me sono molto discrete, per non dire quasi inesistenti.

Sul fondo il caldo patchouli ed il cacao, non gourmand, insieme all’erica, lasciano una scia sottile e sensuale che non passa di certo inosservata.

Il naso di questo meraviglioso capolavoro è Celine Ellena.