“E come l’ultimo di tutti riesce, una volta o l’altra, a commuoverci e a riconciliarci, così anche l’anima più elevata porta ancora i segni dell’umana imperfezione”

Hermann Hesse