Superficiale, grattano unghie

su un vetro, che al cuore è opaco.

Un gioco di regole strazianti,

alzarsi la mattina dopo e pensare

di aver, causticamente, dimenticato.

È una dimensione irraggiungibile,

la verace poetica sentimentale.