Su confini invisibili

ci siamo seduti

mano nella mano.

In attesa che piccoli

sogni miracolosi

ci sorprendessero lenti,

ci siamo amati corpo e anima.

L’alchimia si è compiuta

ogni notte, anche senza stelle.

Il tempo è diventato eterno.

Noi infinitesimali stille di felicità.