Quella voglia di isolarsi dal mondo.

Su un tappeto, ginocchia calde, arabeggianti pensieri di mistica poesia.

Sesso nella carne pura. Sporche intenzioni di passati echi. Uomini minuscoli nell’anima, giganti nel corpo.

Esili, come spaventati fili d’erba, le mie speranze si accovacciano sul cuore e da lì rinascono minute ma forti di nuove consapevolezze.